Esperienze

bolle di sapone

Quanta paura si può provare in un semplice “scusa”?

E quanta incertezza a dir un “ti voglio bene”?

Quanto imbarazzo in un “grazie”?

Ci piace chiamarla “vacanza”, ma è stato soprattutto un viaggio, un viaggio dentro noi stessi, in mezzo alla natura, a fianco degli animali, accompagnati dai nostri limiti, navigando con le nostre emozioni, ascoltando i rumori della nostra mente.

min Untitled

Mastico queste rime
Pensando ad un pretesto,
Del mondo che mi opprime
Il resto non fa testo
Conosci la mia storia Della casa che non ho
Delle mosse che farò...
Delle cose che ho imparato e ora so

Il giorno 18 maggio è stata per noi della Comunità Eldorado una giornata speciale, diversa dalle altre: è stata infatti organizzata una super partita di calcio tra educatori e ragazzi.
Noi ragazzi abbiamo fin da subito accolto l’idea con grande entusiasmo, ma anche con un pizzico di curiosità. I giorni prima della partita, il tempo ci aveva, a dire il vero, un po’ scoraggiati: la pioggia sembrava non voler smettere di scendere ma alla fine il nostro desiderio e i nostri scongiuri, sono stati più forti di qualunque altro ostacolo.
Dopo tanta attesa, finalmente il giorno è arrivato: tutti più emozionati che mai, ci siamo messi in tenute sportiva e ci siamo diretti al campo, dove abbiamo giocato per un paio d’ore.